Diversamente liberi n.34 Marzo

Da piccoli siamo abituati a festeggiare ogni piccolo risultato, crescendo ci viene detto che tutto quello che facciamo è un nostro dovere, invece bisogna imparare anche da grandi a darsi delle pacche sulle spalle quando si raggiunge un obbiettivo, ed è per questo che questo mese prima dell’editoriale ci sono gli auguri di tutta la redazione alla nostra Daniela Anzalone per aver raggiunto un risultato importante, infatti dopo due anni di praticantato con il nostro mensile consegue il tesserino di giornalista pubblicista, risultato raggiunto con grande passione, impegno, dedizione e tanta voglia di crescere e imparare, a te vanno i nostri auguri e che questo non sia assolutamente un traguardo ma solo il trampolino di lancio per tutti i tuoi sogni.

Sempre per rimanere in tema di auguri, a febbraio si è festeggiato il terzo anniversario dell’ingresso di Mi girano le ruote all’interno dell’Icatt e Filippo Falanga ci racconta un po’ quelli che sono stati i pensieri e le emozioni che hanno caratterizzato i mesi antecedenti alla prima pubblicazione.

A pagina 2 troviamo ancora Filippo Falanga che ci racconta una tipica domenica “lalleriatoria” di Mi girano le ruote tra la Certosa di San Martino e i laghi della zona Flegrea con degli aneddoti tutti da scoprire.

Subito dopo c’è Antonio Lito, che più che scrivere una recensione, ci racconta le sensazioni che ha provato leggendo la biografia di Vitina Maioriello, “Tramonto, buio, luce” definendola una donna di ferro e soprattutto ringraziandola per tutto quello che fa.

Un gradito ritorno, Giuseppe Perrone, non più detenuto dell’icatt che ha comunque voluto dare il suo apporto a questo numero, spedendoci il suo articolo su Josè Alberto Mujica Cordano, noto presidente Uruguaiano, conosciuto soprattutto per la sua politica di sobrietà.

A pagina 6 troviamo Maurizio Sessa che ci racconta un po’ quelli che sono i rapporti che si possono creare all’interno di un carcere, specie in un istituto come l’icatt dove a stento si arriva a 50 persone e dove puoi trovare dei fratelli… di vita.

Sempre a pagina 6 troviamo un pensiero molto toccante di Carmine Troiano per la figlia Anna che ha ricevuto il battesimo

Infine troviamo la rubrica Diversamente Simili a cura del nostro Fulvio Mesolella… questo mese la storia è quella di Alfonso, un ragazzo col sogno di partire dopo essere scappato… 

Si può leggere IN LINEA e scaricare in PDF la nostra rivista,

CLICCANDO QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *